lunedì 6 giugno 2016

Living London | 6° month

Buongiorno ragazze.
Ho da poco 'festeggiato' il sesto mese qui e mi sono resa conto di non avervi più raccontato nulla.
Sono cambiate tante cose nell'ultimo periodo e se non vi ho più aggiornato è perché questi ultimi due mesi sono stati tanto impegnativi.
In questi 6 mesi ho lavorato davvero sodo, mi sono buttata a capofitto nel lavoro
riuscendo in poco tempo a salire nella mia posizione lavorativa.
Nel giro di pochi giorni mi sono ritrovata a gestire il locale dove avevo iniziato come semplice barista ad avere molte più responsabilità.
Ho ottenuto grandi soddisfazioni prima di tutto personali.
Ero felice e mi sentivo finalmente apprezzata.
Mi conoscete, sono sempre stata molto insicura ma da quando sono qui
ho ricevuto tanti feedback e nel tempo ho iniziato a capire davvero quanto valgo.
Stare lontani non è sempre facile, soprattutto quando decidi di partire da sola
e senza la spensieratezza e l'incoscienza dei diciotto anni.
Tanto volte ti ritrovi ad aver voglia di parlare con la tua famiglia per chiedere un consiglio o semplicemente per sentirti dire che tutto andrà per il meglio e nello stesso tempo
sei frenata dal fatto della lontananza perché potrebbero non capire e agitarsi senza motivo.
Tre settimane fa ho deciso che era tempo per me di cambiare.
Ho lasciato il lavoro.
Avevo bisogno di una stabilità che non potevano darmi e avevo bisogno di mettermi nuovamente alla prova.
Londra è così..ti da e ti riprende.
Le persone arrivano e se ne vanno continuamente
e penso non mi abituerò mai a tutto ciò.
Ero arrivata al capolinea,
non avevo tempo di mangiare, non avevo tempo per il mio ragazzo 
e il mio corpo mi ha mandato tanti segnali.
Ho finto di non vedere e di tenere duro quanto più potessi ma mi stavano prendendo tutta la mia energia e la mia pelle ributtava fuori tutto sotto forma di gravi irritazioni che non facevano  altro che peggiorare.
Sono sicura che in qualche modo possiate capirmi.
Mi sono messa subito in moto per trovare un nuovo lavoro
e nel giro di 3 giorni ce l'avevo fatta.
Sono rientrata in Italia senza dire niente a nessuno.
Ho ancora ben in mente l'espressione sul volto di mamma quando mi ha visto entrare in casa.
Ho staccato la spina, ho fatto qualche visita medica e mi sono rimpossessata del mio tempo lontano
da quella che adesso considero la mia nuova casa.
Ho respirato l'aria del mio lago, ho riabbracciato amici e sono tornata, una settimana dopo, piena di energie.
Il nuovo lavoro va molto bene.
È strano dover ripartire nuovamente da zero ma è giusto così.
Gli ultimi 6 mesi non sono stati spesi invano perché ho imparato tanto
e soprattutto sono cresciuta.
Ho lavorato, e continuerò a farlo, con passione e onestà
e non posso che essere orgogliosa di poterlo fare in questa meravigliosa città
che adesso sento davvero mia.
A presto!  

domenica 8 maggio 2016

Living London | cose da fare obbligatoriamente #3

Sono passati 5 mesi da quando sono a Londra
e in questi ultimi mesi, complice anche il fatto che per qualche giorno ho avuto mia sorella qui,
ho scoperto tanti posti deliziosi che voglio condividere con voi.
 
Una delle cose che più amo fare nelle mie ore libere dal lavoro
è girare.
Decidere una zona di Londra e setacciarla a fondo alla ricerca
di posti del cuore.
 
Iniziamo subito:
 
16. In una giornata di sole scendere dalla metropolitana a West Hampstead e camminare fino al centro di Hampstead passando per le vie residenziali.
Case meravigliose, giardini da scoprire e una pace assoluta.
 
Se mai dovessi ritrovarmi ricca all'improvviso (cosa assolutamente improbabile)
non avrei dubbi su come investire il mio denaro e comprerei una casa qui.
 
Hampstead è una sorta di piccola cittadina all'interno di un'enorme metropoli come Londra.
Un grande parco (Hampstead Heath), piccole strade di ciottoli, case da sogno e tanti negozi indipendenti.
Dopo tanti anni di vacanze a Londra finalmente, grazie anche al libro 'Dimmi che credi al destino' di Luca Bianchini,
ho scoperto e mi sono innamorata di questo quartiere.
 
Se penso a quella mattinata di sole con mia sorella a passeggiare per Hampstead ricordo solo che cose meravigliose.
 
17. Visto che siamo ad Hampstead non potete proprio rinunciare ad una colazione/pranzo da Ginger and White.
Questo piccolo caffè inglese nei sabato mattina soleggiati è sempre pieno.
Farete magari fatica a trovare un posto ma appena vi sarete seduti vi ritroverete in paradiso.
Arrendamento industriale in legno e metallo, caffè divino e colazioni da trasecolare.
Se pensiate che io stia esagerando allora mi basterà dirvi che è nominato tra i migliori coffee shop
di tutta Londra (nel 2016 in totale sono 203).


2 England's Ln
 NW3 4TG
London
 
Tube: Hampstead
 
 
18. Se avete bisogno di ricaricare le batterie in una sfrenata giornata di shopping buttatevi nel quartiere di Soho e fermatevi da Timberyard.
Anche questa caffetteria fa parte della The London Coffee Guide.
Ad accorgliervi tavoli di legno, comode poltrone, ottime torte e un buon caffè.
Se doveste ritrovarvi a Londra in una calda giornata primaverile ordinate uno dei loro smoothies, sono davvero buonissimi!!
 
4 Noel Street
W1F 8GB

London

www.tyuk.com
 
Tube: Tottenham Court Road



(Sempre in questa zona si trova un bellissimo Primark, molto più tranquillo, fornito e ordinato del più famoso negozio a Marble Arch).

 
19. Snobbare le grandi catene ma amare Gail's.
Questa catena di negozi è tra le mie preferite.
Il locale a Notting Hill è il posto perfetto per una colazione al sole prima di iniziare a lavorare.
Il menù è molto ridotto ma sul bancone troverete sempre pane fresco e una vasta scelta di dolci e snack salati.


138 Portobello Rd
 W11 2DZ
London

 
20. Partecipare al The London Coffee Festival e ubriacarsi di caffeina e dolci.
Sarà che lavoro in questo settore ma quel venerdì di riposo passato a questa manifestazione
è stato uno dei più belli dell'ultimo periodo.
Navigando online sono riuscita a trovare un coupon code che mi ha permesso di entrare gratuitamente.
Ho provato nuovi prodotti, incontrato i miei fornitori, richiesto sample,
chiesto consigli e ammirato gli artisti del caffè all'opera.
 
Alcuni dei brands presenti?
Teapigs, Pukka, Alpro, La Cimbali, Oatly, Starbucks e tantissimi altri.
 
 
 
 
Se vi ho incuriosito vi lascio il link diretto al video degli Highlights:
 
Le date del prossimo anno saranno 6-9 Aprile 2017
 
 
21. Fare il pieno di maschere Toly Moly da P2BUS a China Town
e ritrovarsi a spendere 20 sterline per un eyeliner che si rivelerà
essere il migliore mai provato.
 
Ho scoperto questo piccolo negozietto grazie a mia sorella e adesso non riesco più a farne a meno.
Almeno una volta alla settimana mi concedo una maschera viso purificante
e di tanto i tanti i patches per gli occhi mi salvano davvero la vita quando devo affrontare
la sveglia delle 5 di mattina.
Ad accogliervi un minuscolo negozio pienissimo di centinaia di prodotto (sul sito trovate foto e dettagli mentre dal vivo non è sempre presente la descrizione in inglese).
 
Buttatevi sul brand TonyMoly (in arrivo in Italia da Sephora)
e fatevi consigliare un buon eyeliner.
Io ho chiesto quale fosse il migliore e ho acquistato DUP Silky Liquid Eyeliner #Natural Black.
Dura fino a 15 h senza transfer (ormai uso solo questo!).
Lo uso ogni giorno al lavoro e, giuro, non mi tradisce mai.
 
21 Newport Court
WC2H 7JS
London
 
 
 
 
22. Festaggiare il novantesimo compleanno
della Regina acquistando l'edizione speciale di Mirror e i francobolli a lei dedicati stampati in edizione limitata da The Royal Mail.
Da quando abito qui a Londra mi piace concedermi piccoli acquisti
in memoria di questo meraviglioso paese che mi ospita.
Ovviamente ho fatto scorta anche per la famiglia :)
 
A presto
 

domenica 17 aprile 2016

BLOGHop COLORLife

Buongiorno ragazze,
torno finalmente a parlare di creatività e lo faccio in occasione di una grandissima Ghirlanda. :)
Il mio amico nonché collega svogliag di Sizzix Quim Diaz di Coses d'Scrap ha finalmente lasciato la sua linea di prodotti creativi.

Mi ricordo molto bene quando quest'estate,
durante una delle nostre pause nella sede inglese di Sizzix, mi mostrò il suo taccuino
con disegni e bellissimo schizzi.
Questa collezione era nell'aria e sono felicissima
di aver avuto la possibilità di provare in anteprima, insieme ad altri bravissimi creativi, i suoi lavori.
Carte, timbri e decorazioni intagliate su cartoncino con stampe realizzate interamente da lui.

I prodotri sono un'esclusiva di Apli Scarpbooking.

Per lui ho deciso di realizzare questa nuovo progetto creativo. 
L'intera collezione è in b/n ed studiata per essere personalizzata a colori con diverse ed infinite tecniche creative.

Qui a Londra purtroppo non ho nulla del mio materiale creativo quindi ho deciso di lasciare la carta in b/n e di aggiungere dettagli colorati.
  Il risultato mi fa impazzire.

 
 
Ho utilizzato:
Nastro di cotone American Crafts
Decorazioni floreali in carta Docrafts
Gommini biadesivi
Nastro biadesivo
Forbici
 
 
Vi lascio qui sotto i relativi link ai prodotti della collezione di Quim:
 
Oggi è in corso un bloghop
qiiquindi andate a curiosare sui blog di:

 



Per vedere come hanno interpretato la collezione di Quim.

Buona serata creativa e grazie ancora a Quim per la fiducia.
Dopo 5 mesi sono tornata a lavorare da vera Ghirlanda.

ShareThis