lunedì 27 maggio 2013

la difficile semplicità

Sembra una cosa strana
ma la cosa alle volte più difficile è sapere vivere e fare le cose con semplicità.

Guardarsi poco intorno e vivere con leggerezza
non è sempre una cosa innata, spesso bisogna lavorarci su,
imparare ogni giorno.
Ascoltare gli altri ma poi seguire il cuore.


Imparare a dare il giusto valore agli avvenimenti, alle persone
e alle cose....mica semplice alle volte!
E anche chi dice il contrario almeno una volta nella vita ha avuto le priorità alterate,
si è fatto prendere la mano da cose sbagliate, ha perso il proprio equilibrio.

Da settembre sto lavorando su me stessa.
Ho imparato a contare fino a 10 e si, funziona alla grande.
Ho capito quali sono gli ingredienti che nella mia vita non possono mancare
e a dargli sempre il valore che meritano.

Proprio come il pane, anche la vita, la nostra vita,
ha bisogno di pochi e semplici ingredienti.


Curare il lievito madre
rinfrescarlo,
fare il pane ogni fine settimana,
sentire la pasta sotto le proprie mani,
fare attenzione ai dosaggi, alle temperature, alle correnti d'aria
è una bellissima opportunità per ritagliarsi del tempo
per non pensare o pensare ma in solitaria 
e infine, ma molto importante, per imparare:

Imparare la pazienza per chi ne ha poca,
imparare le scadenze per chi è in perenne ritardo,
imparare le dosi per chi è approssimativo.

Io ho scelto di iniziare l'avventura con il lievito madre per la pazienza.



Questo fine settimana l'ho dedicato a lui,
il mio lievito madre.

Il pane si fa con pochi ingredienti, acqua, farina alle volte del sale
ma come le cose più semplici basta sbagliare un piccolo passaggio
e nulla viene come ci aspettiamo.

Sì, la semplicità non è sempre facile
ma quando si trova l'equilibrio giusto
il croccante fuori e morbido dentro
beh allora sei in paradiso.


38 commenti:

  1. Bellissimo post Silvia, dovremmo imparare tutti da queste bellissime parole. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Simona, sei gentile!

      Buona serata
      Silvia

      Elimina
  2. Sono d'accordissimo Silvia, la semplicità non è per nulla semplice. E l'equilibrio e la pazienza lo sono ancora meno!
    Un abbraccio e buona settimana
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero?!
      Grazie del sostegno ;)

      un abbraccio
      Silvia

      Elimina
  3. Cara Silvia farò tesoro di queste tue bellissime parole, ho così tanto da imparare...
    benny

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Benny, grazie ! :) abbiamo tutti qualcosa da imparare, ma piano piano..

      un abbraccio
      Silvia

      Elimina
  4. amo le tue parole silvia!! dovremmo tutti amarci, amare ciò che ci circonda e come letto in u tuo post su fb tempo fa, prendere un quaderno e scriverci giorno per giorno una cosa bella successa, o un pensiero! non sempre sappiamo apprezzare ciò che ci circonda, e sai il motivo? perchè semplicemente non ci fermiamo mai a pensare a cosa abbiamo, alle belle cose che abbiamo, e a quelle che molta gente invece non ha! apprezzo le tue parole e ne faccio tesoro! un po come il lievito madre ;)
    baci
    sori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Soribel, bellissimo commento, ti ringrazio! La penso anche io così! :)

      Silvia

      Elimina
  5. un post semplice...
    e bello.

    RispondiElimina
  6. Brava Silvia, piccoli gesti di ogni giorno che rendono grande la vita!
    Un caro abbraccio...
    Silvia

    RispondiElimina
  7. Complimenti Silvia, per condividere queste sagge parole, ma prima di tutto, pensieri con noi, sono molto preziosi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivere qui aiuta tanto anche me, quindi il mio grazie è per voi che passate a trovarmi nonostante alle volte ci sia poca creatività e tanti pensieri :)
      Grazie di cuore

      Silvia

      Elimina
  8. La semplicità è una grande conquista, tu sei davvero brava a fare questo percorso alla tua età Io ci lavoro da un po' di anni ma sono vecchietta Ti posso dire che si fanno tante scoperte e che al contrario forse di quanto si potrebbe pensare, fanno venire voglia di vita, perchè la si assapora di più, non so se riesco a spiegarmi bene
    Adesso arriviamo al pane, lo faccio da anni ovviamente senza la macchina, con discreto successo ma sai che non oso cimentarmi con la pasta madre? Dici che ci provo?
    Ti abbraccio forte,
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela, grazie, sei tanto cara!

      Io sono entrata nel tunnel della pasta madre (la mia fatta con solo farina e acqua) perché il fornaio che me l'ha donata mi aveva detto 'se sai bere un bicchiere d'acqua allora saprai anche curare il lievito madre'.
      In realtà è molto impegnativo. Ci vuole costanza per i rinfreschi e pazienza per la lievitazione (molto più lunga rispetto ai prodotti realizzati con lievito di birra) però è una bella scuola di vita. Non so se ce la farò per sempre ma per adesso è una piccola coccola settimanale.

      un abbraccio
      Silvia

      Elimina
  9. Mi piace proprio questo post!!!
    Belle parole ... e il pane sembra riuscito benissimo ...
    Se è buono tanto quanto bella la foto allora, allora si hai imparato tre cose nuove;)
    Pam http://amaisondoux.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pam, il pane è buono fortunatamente..ci è voluto molto tempo quindi direi che ne è valsa la pena ;) meno male!
      Grazie per la visita, a presto!

      Silvia

      Elimina
  10. che post meraviglioso! Adoro il paragone tra la cura della propria vita e la cura del lievito madre... non ci avevo mai pensato, ma calza davvero a pennello! Una folgorazione! Grazie di cuore per aver voluto condividere questa riflessione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono io che devo ringraziare voi Eugenia, per il supporto e i bellissimi commenti.
      Sono tanto felice che i miei pensieri vi siano piaciuti :)

      A presto
      Silvia

      Elimina
  11. Bellissime parole e stupenda la foto, complimenti!!!
    Concordo su tutto quello che hai scritto :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  12. Hai ragione, la semplicità è davvero difficile.
    Sembra strano ma è proprio così.
    Grazie per avermelo fatto pensare.

    Un bacino

    Ila

    RispondiElimina
  13. Parole semplici ed emozionanti...grazie Silvia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la visita Chiara.

      un abbraccio
      Silvia

      Elimina
  14. Leggere questo post mi ha dato più relax che un centro benessere! Bellissimo il tuo trovare tempo per fare il pane come tempo per la pazienza. A pensare che io mi sono iscritta a yoga per trovarlo :)
    Fantastico. Le cose semplici hanno bisogno di perfezione e dalla tua foto credo che tu l'abbia trovata. Sentirne il profumo del pane è una cosa meravigliosa. Quando viene buono anche a me mi da felicità (ma non con lievito madre). a presto e nuona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, che commento fantastico, davvero grazie di cuore.

      Silvia

      Elimina
  15. Le tue parole in questo periodo calzano a pennello con me... condivido ogni singola sillaba! E ti confesso che mi hai tranquillizzata. Vivere con semplicità è possibile. Però prima bisogna affrontare degli "scossoni" perché sia possibile!
    Buona giornata :)
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria, se le mie poche parole possono essere in un certo modo di aiuto anche ad altri è meraviglioso quindi grazie davvero.

      Silvia

      Elimina
  16. Dillo che questo l'hai scritto per me, Miss Impazienza personificata :-) Belle parole, brava, e prometto che cercherò di imparare a fare il lievito madre, cioè di imparare l'arte della pazienza. Ciao, Silvana

    RispondiElimina
  17. ommioddio..ma tu come fai ad essere già tanto saggia alla tua età???
    FANTASTICO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaa non lo so, io mi sento così piccola alle volte..
      Grazie Fra!

      Silvia

      Elimina
  18. ti ammiro per ciò che hai scritto..

    RispondiElimina
  19. Che belle parole! Hanno toccato il mio cuore; le porterò con me!

    Michela

    RispondiElimina

ShareThis