lunedì 16 dicembre 2013

#16 : Rochers aux noisettes

Siamo arrivati all'ultima settimana prima di Natale,
quei giorni di emozione e malinconia mista a gioia, forse quelli che preferisco.
I regali sono stati fatti, devono solo essere confezionati con cura ma ho già comprato tutto il materiale necessario, 
i biglietti d'auguri sono in viaggio e posso pensare solo al 25 Dicembre, 
incantarmi a guardare l'albero di Natale e progettare il prossimo anno, perché sarà un anno nuovo
e vorrei che fosse l'anno giusto.

Posso parlare con mamma del menù di Natale, guardare qualche film e rilassarmi leggendo dei libri.
Posso costruire insieme al mio cuginetto la renna Rudolph perché abbiamo finalmente trovato il cartone giusto.
Posso cucinare dolci senza fretta.

Proprio per questo, amanti delle nocciole in ascolto
oggi voglio condividere con voi la ricetta dei Rochers aux Noisettes di Martha Stewart.
Comprai questo mitico libro un paio di anni fa in Francia e da allora ogni tanto provo qualche ricetta.
Ho voluto rifarli e questa volta cercare di dare loro la stessa forma piramidale
che avevano in foto, insomma ho ancora da lavorarci,
ma sono buoni buonissimi davvero!

Purtroppo finisco in fretta quindi mi toccherà rifarli mooolto presto ;)
prima che la nocciolata finisca perchè con questi biscotti si sposa benissimo.



Per 18 rochers:

170 g di nocciole tostate e pelate
150 g di zucchero bianco
2 bianchi d'uovo
100 g di farina
1/2 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia (ormai non riesco a farne a meno, io ne ho messo 1 ;)

Tritate bene tutte le nocciole con 50 g di zucchero .
In un'altra ciotola montate gli albumi a neve morbida.
Aggiungete lo zucchero (i 100 g rimasti) e montate fino ad ottenere una neve ferma.

Con una spatola ingolabate con delicatezza agli albumi+zucchero l'impasto di nocciole tritate e zucchero,
la farina e un cucchiaino di aroma di vaniglia fatto in casa.
Continuate a mescolare delicatamente dal basso verso l'alto fino a che l'impasto sia omogeneo.

Coprite la ciotola con pellicola e fate riposare in frigorifero da 1 ora fino ad un massimo di 1 giornata
(potete quindi farli anche in anticipo, cosa molto utile soprattutto in questo periodo).

Passato questo tempo:
Riscaldate il forno a 190°.
Con le mani formate delle piramidi (4 cm di base, 4,5 di altezza)
oppure fate più semplicemente delle palline visto che non è così facile, per mani inesperte,
 lavorare questo tipo di impasto che risulta un po' appiccicoso.
Bisogna avere le mani leggermente umide e fredde.

Disponete sulla placca da forno lasciando circa 5 cm di spazio tra di loro perché tendono a sedersi un po'.

Fate cuocere 15-18 minuti in forno fino a doratura.
Si conservano 3 giorni in una scatola di latta ma vi assicuro che finiranno prima.



Se volete regalarli vi sconsiglio i sacchetti di carta (quelli del pane), 
ho sempre avuto brutte esperienze perché i biscotti diventano molli.
Nonostante sul web in tante li utilizzino, io non mi trovo bene
e preferisco non rischiare.

Molto meglio l'accoppiata vassoio di cartone e carta forno (qui il mio suggerimento),
sacchetti trasparenti per alimenti
(qualche idea di confezionamento qui, qui, o qui) oppure i sacchetti in carta pergamina (per sicurezza chiedete nei negozi dove li comprate se sono adatti per alimenti).

Oggi vi propongo proprio quest'ultima idea.

Riempite la vostra glassine bag di biscotti.
Chiudete il sacchetto pinzando con una spillatrice.
Coprite i punti con del washitape.
Aggiungete dello spago colorato, fate un nodo e prima di fare il fiocco inserite un'etichetta di carta
con gli ingredienti, il nome del dolce o la scritta homemade ;)



L'etichetta utilizzata oggi l'ho realizzata in occasione di Homemade Christmas 
e giovedì potrete trovare qui sul blog il link per poterla scaricare.
La glassine bag, il masking tape e il baker's twine sono di Paccoregalo.

Spero che queste idee vi siano piaciute e soprattutto vi siano utili.
A domani!



Natale, il volto di un babbo,
le luci di un albero,
i colori di una ghirlanda,
il profumo dei biscotti,
e la gioia nel cuore.
Questo è il Natale,
una data che ci ricorda,
la straordinaria bellezza
che puo’ portare con sè
un giorno di festa.

Stephen Littleword - Pensieri Sul Natale







15 commenti:

  1. grazie per la ricetta, la segno subito e la confezione è veramente deliziosa!
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, grazie della visita :)

      Silvia

      Elimina
  2. Beata te che hai già pensato a tutto.... io invece faccio sempre rigorosamente parte di quella categoria che si riduce all'ultimo... quindi mi manca ancora una buona dose di regalini!! Mannaggia a me!
    A parte questo.... Rochers aux noisettes aggiunti alla TO DO LIST! ;))

    RispondiElimina
  3. Dimenticavo... non vedo l'ora che arrivi giovedì per scaricare queste meravigliose etichette!!! <3 grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pamela, che carina, grazie mille!
      L'anno scorso ho comprato un regalo il 24 Dicembre e mi sono detta.. Mai più aahahah!

      Un abbraccio e grazie a te per la visita
      Silvia

      Elimina
  4. Ciao Silvia,
    la frase che hai scelto oggi è stupenda!!!
    Io sono piemontese e conosco i brut ma bon che è una versione italianizzata della tua ricetta ... anch'io li regalo a Natale, fanno sempre un figurone e sono semplicissimi da preparare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per la visita!
      I brutti ma buoni sono ancora più buoni perché croccanti (se non ricordo male), questi rimangono più morbidi e appiccicosi.
      L'Italia nei dolci ha una marcia in più ;)

      Un abbraccio
      Silvia

      Elimina
  5. Che meraviglia il tuo calendario dell'avvento! Anch'io lo sto proponendo sul mio blog handmade e so quanto sia impegnativo ma gratificante. Tanti complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Il Natale è il periodo che amo di più e mi fa tanto piacere condividere idee e progetti con tutte voi!

      Silvia

      Elimina
  6. Tutto splendido ricetta e confezione ❤

    RispondiElimina
  7. Rimango sempre incantata dalla magia dei tuoi pacchetti (si perché per me hanno qualcosa di magico!) e grazie mille per la gustosa ricetta: aspetto con ansia le ferie natalizie per mettermi all'opera con la dovuta calma e rilassatezza!
    Oggi nel mio post mi è sembrato doveroso fare un link al tuo meraviglioso blog...spero di averti fatto cosa gradita.
    Un abbraccio e complimenti Silvia.
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela, grazie mille, sempre gentilissima!

      Buona serata
      Silvia

      Elimina
  8. Sempre tutto bello da te! Anch'io non uso i sacchetti di carta per i biscotti, a me piace usare la carta forno, un pochino difficile da addomesticare ma molto bella, grazie per tutto il bello che ci regali, Daniela

    RispondiElimina

ShareThis